Emily Dickinson – I miei migliori amici…

I miei migliori amici sono quelli
cui non rivolsi una sola parola,
Le stelle che puntuali giungono alla città
non mi hanno mai ritenuta scortese
sebbene al loro celestiale invito
io non dessi risposta.
Questo mio viso sempre riverente
cortesia sufficiente.

*

My best Acquaintances are those
With Whom I spoke no Word,
The Stars that stated come to Town
Esteemed Me never rude
Although to their Celestial Call
I failed to make reply.
My constant reverential Face
Sufficient Courtesy.

Emily Dickinson
Mauro Giovanelli – Genova
www.icodicidimauro.com

Immagine in evidenza: Emily Dickinson

You may also like...

3 Responses

  1. Alberti Rosaria ha detto:

    Ho letto i suoi libri! Non pensavo fosse così…così….presuntuosa! Forse ho mal interpretato???

    • mauro.giovanelli ha detto:

      Discreta, appartata, solitaria, sofferente. Così la vedo.

    • mauro.giovanelli ha detto:

      Posterò altre poesie di Emily che già conoscerai. Solo per commentarle insieme. Credo soffrisse la sindrome di solitudine e… mancanza. Inappagata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Mauro Giovanelli - RIPRODUZIONE RISERVATA