TEOREMA e POSTULATO – “Quando il pennello lascia la strada alla spada”

TEOREMA e POSTULATO
“Quando il pennello lascia la strada alla spada”

Non è mia intenzione, cara Tea, esprimere apprezzamento prendendo spunto dal nome con cui ti sei o ti hanno battezzata. Sarebbe banale e patetico oltre che scontato ma… osservando l’immagine in evidenza, quella a sinistra, scattata al termine della tua magica performance del 17 febbraio scorso cui ho avuto il privilegio di assistere, si evince chiaramente quanto l’abbinamento non sia stato casuale bensì dettato da imperscrutabili disegni del destino.
Chi potrebbe negare che tu, ispirata da forze a noi oscure, non sia stata identificata con l’assoluto punto di riferimento della matematica e filosofia, uno dei gradini della Conoscenza, proiettandone la profonda giustezza nell’arte sublime che la tua forza vitale genera e rigenera senza soluzione di continuità? So di che sto parlando essendomi personalmente dedicato all’esplorazione del mondo illimitato di Euclide, senza inizio né fine, soffermandomi spesso sul quinto postulato(1) che, nella sua geniale elementarità, potrebbe interpretare l’essenza divina, ciò che tu, Teorema, liberamente esprimi nelle tue opere. Su codesto assioma poggiano le leggi di un Universo fulgido, delizioso, elegante come il tuo, tuttavia il suo artefice non riuscì mai a confermarlo pertanto il genio fu privato della soddisfazione di vederlo assurgere al rango di teorema(2), cosa fortunatamente (sarebbe tedioso spiegare perché) impossibile.
Infatti giace in eterno nel limbo dell’enunciato. Per il grande matematico della Grecia antica ciò avrebbe rivestito enorme importanza, la chiave di volta sulla quale concentrare il peso del suo mondo perfetto. Non gli fu possibile.
Ventidue secoli dopo due signori(3), indipendentemente uno dall’altro, ne dimostrarono l’indimostrabilità rafforzando la grandezza del suo pensiero e spalancando la porta a due altre geometrie, l’ellittica e l’iperbolica, e chissà che altro ancora nell’estensione siderale. Adesso, all’istante, da una divagazione che ha la pretesa di ringraziarti e celebrarti, sorgono in me infinite domande legate al tuo sublime spettacolo, troppe, per cui mi soffermo alle prime due.
Quali saranno i percorsi che traccerai?
Osservando la foto di sinistra ci sei tu, Teorema, sorriso splendido, radioso al punto da riverberare gioia di vivere agli spettatori, instillare energia, creatività mentre… il sottoscritto ha un’aria attonita, perplessa, espressione che non mi appartiene. Chissà a che stavo pensando mentre ti ero accanto. La spiegazione è forse nel fatto che tu sei Teorema ed io, da tempo immemore relegato fra i pochi dei quali risulta impossibile interpretare il pensiero (ne è stata dimostrata l’inattuabilità), sono… Postulato.

Mauro Giovanelli – Genova
www.icodicidimauro.com
© Copyright 2017 Mauro Giovanelli

(1) Nella tradizione didattica con il quinto postulato di Euclide molto semplicemente si afferma: “Data una qualsiasi retta r ed un punto P non appartenente ad essa per questo punto è possibile tracciare una ed una sola parallela a quella data”. Proposizione che non si può dimostrare ma che si considera come vera in quanto base necessaria per spiegare un fatto o formulare una teoria.

(2) Proposizione la cui tesi può essere dimostrata utilizzando assiomi, postulati o teoremi precedentemente dimostrati. Ipotesi, dimostrazione con pretese di assolutezza.

(3) Nikolaj Ivanovič Lobačevskij (in russo: Николай Иванович Лобачевский; 20 novembre 1792 – 12 febbraio 1856 del calendario giuliano; Nižnij Novgorod, 1 dicembre 1792 – Kazan’, 24 febbraio 1856) è stato un matematico e scienziato russo, ben noto per i suoi contributi all’introduzione delle geometrie non euclidee. János Bolyai (Cluj-Napoca, 15 dicembre 1802 – Târgu Mureș, 27 gennaio 1860) è stato un matematico ungherese, noto per il suo contributo nel campo delle geometrie non euclidee.

Immagine in evidenza: A sinistra l’artista Teorema Fornasari e Mauro Giovanelli, Genova 17/2/2017, 13a Mostra Mercato d’Arte Moderna e Antiquariato, “Quando il pennello lascia la strada alla spada” (In collaborazione con la scuola di Spada HWASONG e la Galleria d’Arte “Il Melograno”, Livorno) – A destra opera dell’artista Teorema Fornasari.

RIPRODUZIONE RISERVATA 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Mauro Giovanelli - RIPRODUZIONE RISERVATA