27.07.2018

27.07.2018

Stupefacente Luna!
Sei arrossita.
Come quando, fanciullo,
l’avevo baciata
per la prima volta.
Era estate, fine luglio,
indossava ballerine, calze bianche…
Camicetta e gonna leggera
celavano l’arcano.
Il viso… Il viso una chimera.
Tu, Luna, eri lontana,
irraggiungibile,
Ora sei astro, vicino,
ti adombri e risplendi
ma so esattamente perché.
Il segreto svelato
scaccia ogni curiosità
dissolve il sogno,
voglia di conoscenza. Verità!
Smorza l’esplorazione.
Ed io son dunque materia,
perciò finché sussisto
do vita a tempo e spazio
che eclisseranno
quando sarà finita.
Quindi sono il limite e zero.
Tutto e nulla.
Il prossimo mistero.

Mauro Giovanelli – Genova
www.icodicidimauro.com

Immagine in evidenza: Foto Mauro Giovanelli, Genova, 27/07/2017

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.