DUE IMMAGINI A CONFRONTO

DUE IMMAGINI A CONFRONTO

La foto a sinistra mi lascia del tutto indifferente, non uso intrigarmi negli amori, passioni e desideri del mio prossimo per la loro e la mia libertà. Quella a destra mi turba non poco, provo angoscia e pure un po’ di vergogna. Colpa nostra, dei Governi, le Chiese, gli integralismi, le grandi lobby, i Poteri Forti, i fanatismi… stasera posso aggiungere pure il torto evidente degli organizzatori, propugnatori e partecipanti tutti al Family Day. Non fare alcunché per quei bambini ci rende complici, nessuno escluso.
Concludo affermando che fino a quando saranno mostrati tali paragoni, ovvero avvertire la necessità di dover mettere a confronto due immagini di questo genere nella speranza venga recepito il messaggio che si vuole dare, le cose resteranno esattamente come sono. Se non si potessero più fare certi paralleli le congiunture potrebbero essere non più di due, la seconda magari sotto diverse sfaccettature.
1) Il problema sarà risolto in quanto il 47% di analfabetismo funzionale presente nel nostro Paese si sarà abbassato ad un massimo del 5% tendente allo zero e questo effetto significherebbe che la causa a monte generatrice di tale oscurantismo sarebbe stata finalmente messa in grado di non nuocere più.
2) Sarebbe proibito solo parlare di “certi” temi, il termine “diritto” diverrebbe impronunciabile, si sospetterebbe perfino del vicino di casa perché potrebbe essere un “delatore” della nuova Nomenclatura.
Perfino i colori delle varie stagioni ci apparirebbero diversi…

Mauro Giovanelli – Genova
www.icodicidimauro.com

Immagine in evidenza ricavata dallo spot di un amico che spero non se l’abbia a male.

RIPRODUZIONE RISERVATA

 D

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.