SENTIERI DELLA POLITICA

SENTIERI DELLA POLITICA

Tu spalle larghe” dice con aria di sfida capo Scar (così chiamato per via di uno sfregio sul volto) a Ethan Edwards da anni all’inseguimento della tribù Comanche Noyeki. Il film è “Sentieri selvaggi” uno dei capolavori della cinematografia western.
Voi spalle larghe” pensava dei cittadini meno abbienti la più ipocrita dei parlamentari della nostra Repubblica, Elsa Fornero, mentre da ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali studiava la “sua” riforma del sistema previdenziale italiano.
Voi spalle larghe” ha sottinteso nel momento in cui comunicava pubblicamente, dopo averlo fatto approvare, il più laido “rinnovamento” delle pensioni che si possa partorire affidandosi naturalmente alla debolezza e conseguente spirito di sopportazione delle classi disagiate.
Voi spalle larghe”, cioè potete e dovete ancora reggere questa ennesima infamia, alludeva la donna travolta dalle più inquinanti e ingannevoli lacrime in diretta che la nazione ricordi, accompagnate da singhiozzi, svenevoli smorfie e ghigni che ne accentuavano le grinze, così da porre ancor più in evidenza la sua vigliaccata.
Scusatemi! Mi fermo qui, l’accostamento non regge, se non per il segno in fronte. Il fiero pellerossa lottava per la sopravvivenza della sua gente destinata alla capitolazione, il marchio distintivo sulla faccia una cicatrice procuratosi in battaglia nel cercare di contrastare il potere del più forte. Quella della Fornero una profonda ruga di espressione probabilmente prodotta dai compromessi, finanche con sé stessa, cui ha dovuto soggiacere e ai quali si è adeguata volentieri.

Mauro Giovanelli – Genova
www.icodicidimauro.com

Immagine in evidenza ricavata dal web. Fotomontaggio eseguito dall’Autore

RIPRODUZIONE RISERVATA

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.