COMMENTO A “L’AMACA” DI MICHELE SERRA

COMMENTO A “L’AMACA” DI MICHELE SERRA

Egr. Serra Michele,
riscontro nella sua “L’Amaca” alcune proposizioni che mi danno la percezione, potrei sbagliarmi ma dovrebbe argomentare il contrario, di voluto “cerchiobottismo”, mi perdoni il termine usato ed abusato che credo renda l’idea.
Infatti “…I tempi del renzismo che sono febbrili (nel bene e nel male)” la trovo infondata poiché un Presidente del Consiglio pagato e beneficiato come tutti sappiamo (ma nessuno osa solo accennarne, a parte Boeri dell’INPS riferendosi solo agli insostenibili “vitalizi”) non può permettersi il male. Qui non siamo nel “Faust” di Goethe: “…Dunque tu chi sei? / Una parte di quella forza che vuole costantemente il Male e opera costantemente il Bene”. Renzi Matteo Deve solo operare bene. Punto. E ciò si coniuga perfettamente con l’altra sua asserzione totalmente, mi permetta, immotivata e non veritiera: “…la vecchia sinistra dibatteva… Quella nuova considera la dialettica…”. Quale sarebbe la “nuova” sinistra? E rappresentata da chi? Renzi Matteo? Verdini? Alfano? Al limite parliamo di “nuovo centro destra”. O no?
Ed in ultimo la sua conclusione, davvero l’esplosione finale a segnalare che i fuochi artificiali sono terminati, la festa è finita. Lei cita Marzano, “la politica non può non essere coerente con se stessa”. C’è qualcosa di meno vero? Particolarmente in un Paese disastrato come il nostro?
Del tutto pleonastica la domanda che lei porrebbe nell’ipotetico dibattito che paventa in quanto la risposta è una sola: “Coerenza!” E aggiungo “Onestà”.
Le ragioni inserite in questa mia, se non ho le traveggole, mi pare di coglierle tutte nella sua conclusione: “Ma poi: se i coerenti se ne vanno a chi lasciano la politica? Ai soli incoerenti?” Appunto! A Renzi Matteo, Verdini, Alfano e a seguire.
Cordialmente.

Mauro Giovanelli – Genova
www.icodicidimauro.com

Immagine in evidenza: “L’Amaca di Michele Serra” estratta da “Memoria Condivisa”

RIPRODUZIONE RISERVATA

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Mauro Giovanelli - RIPRODUZIONE RISERVATA