Care amiche e amici di “Officina Eretico & Corsaro Gruppo Editori”

Care amiche e amici di “Officina Eretico & Corsaro Gruppo Editori”,

vi sto seguendo passo dopo passo con interesse crescente e dalla mia collocazione di semplice ma attento e affascinato testimone avverto l’esigenza di elogiare il fattivo contributo che destinate alla realizzazione del progetto “Pier Paolo Pasolini Eretico & Corsaro”. Senza piaggeria alcuna aggiungo che il vostro impegno è all’altezza della statura morale e culturale del più grande intellettuale del secolo scorso. Non sono solo encomiabili la passione e meticolosità con cui state collezionando ogni episodio della sua esistenza, i commenti, le analisi e la riorganizzazione cronologica delle opere lasciateci in eredità, ma ritengo doveroso sottolineare l’indiscusso affetto, traspare in modo evidente da ogni elaborato, che ciascun componente il gruppo di lavoro nutre nei riguardi del nostro Poeta e maestro di vita.
Sono certo vi riempia di orgoglio aver trovato il giusto equilibrio ed una forte coesione, cosa non facile, nel costruire insieme ed in totale armonia una delle pagine che, a mio avviso, potrebbe diventare fra i documenti più importanti, puntuali e coerenti del pensiero di un uomo degno di far parte integrante dell’erudizione universale.
Reputo sia arduo non amare Pasolini, purtroppo è inevitabile venga osteggiato, accade da sempre alle persone che hanno lasciato nella storia tracce indelebili di profonda solidarietà e fratellanza, in particolare nel nostro Paese. Anche opporvisi! Sono infatti implacabili la mediocrità e indifferenza della stragrande maggioranza delle persone. Pure detestarlo da parte di coloro che ne intuiscono la dimensione educativa, fino ad arrivare a combatterlo per opportunismo, invidia, soprattutto al fine di contrastare il suo modo di concepire i rapporti fra i cittadini, la congenita capacità di analisi del vivere quotidiano, l’idea di politica, lungimiranza, saper “vedere lontano”, oltre l’umana possibilità. Con Pier Paolo si è addirittura giunti ad annientarlo… massacrarlo nel vano tentativo di cancellarne le impronte al solo scopo di evitare che il suo passaggio tra noi potesse contagiare finanche mandanti ed assassini.
Di sicuro è inconcepibile ignorarlo come tanti hanno sperato che avvenisse e tuttora agiscono per far sì che ciò possa ancora accadere. Relegarlo nei sottofondi del sapere è, grazie a voi, ormai impossibile visto che siete riusciti a farne riemergere la sua immensa figura, ripulirla da strati di polvere, ragnatele, umidità restituendogli la parola. Egli è definitivamente patrimonio di conoscenza.
Per svariati motivi fin troppo noti la platea fino ad oggi riservata a Pier Paolo Pasolini è ristretta ai soli estimatori. Mi pare di capire che adesso l’obiettivo finale di questo ambizioso programma sia quello di proporlo all’attenzione di un più vasto pubblico, farlo conoscere a chi non è stato investito dalla sua onda emozionale, presentarlo nella veste che gli compete, nettato degli stereotipi, menzogne, false interpretazioni che hanno stravolto il suo alto profilo.
Importantissimo, come state facendo, avvicinare innanzitutto le nuove generazioni al suo pensiero, la biografia, le opere immortali senza trascurare le contraddizioni, fragilità e debolezze della sua personalità dalle molteplici sfaccettature.
Sono certo non mancherete di raggiungere lo scopo prefissato. Complimenti a tutti e buon lavoro.
Mauro

Mauro Giovanelli – Genova
www.icodicidimauro.com

Immagine in evidenza ricavata da Officina Eretico &Corsaro Gruppo Editori

RIPRODUZIONE RISERVATA A “Officina Eretico & Corsaro Gruppo Editori”

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Mauro Giovanelli - RIPRODUZIONE RISERVATA